Skip to Main Content
It looks like you're using Internet Explorer 11 or older. This website works best with modern browsers such as the latest versions of Chrome, Firefox, Safari, and Edge. If you continue with this browser, you may see unexpected results.

Agenda 2030 - Obiettivo 16: Open Access

Open Access

Open Access: accesso aperto alla conoscenza

Open Access è un movimento che si sviluppa con l’obiettivo di promuovere e diffondere la condivisione della conoscenza scientifica. Accessibilità, scoperta, interoperabilità e riuso sono le caratteristiche che contraddistinguono questo modo di intendere il prodotto editoriale di ricerca. Si sviluppa a partire dagli anni Settanta, come alternativa al monopolio degli editori universitari sulle pubblicazioni scientifiche. L’industria editoriale produceva infatti alti costi di pubblicazione per gli autori ed elevati tassi di acquisto per le università.

I principi costitutivi del movimento Open Access sono stati definiti attraverso una serie di dichiarazioni:

Bibliotecari come open daya steward

La Open data stewardship è la gestione responsabile ed etica dei dati dell’Open Access. I bibliotecari devono farsi carico di una corretta e trasparente gestione del flusso informativo microsistemico e macrosistemico, condividendo e aggregando fonti diverse e interoperabili. Il bibliotecario come data steward deve quindi promuovere il cambiamento culturale verso la ricerca condivisa, agendo su chi produce e su chi riusa i dati, al fine di rispondere all’obiettivo 16 dell’agenda 2030.

Consigli di lettura:

What is Open Access

La Green Road e la Gold Road

Open Access basa la propria sostenibilità economica su un modello di applicazione di strategie non proprietarie e non commerciali, alternativo alla produzione industriale tradizionale. Questo tipo di attività garantisce la disponibilità gratuita del contributo scientifico ed un ritorno economico dato invece dalla possibilità di disporre di servizi commerciali e supplementari al prodotto fornito.
L’Accesso Aperto garantisce due possibili modalità di pubblicazione: la Gold Road, pubblicazione che permette all’autore di pubblicare i risultati delle proprie ricerche in riviste o collane monografiche ad accesso aperto, soggette a peer review al pari di quelle commerciali, e la Green Road, sistema di auto-pubblicazione che sfrutta i depositi istituzionali o disciplinari.

Horizon 2020

Horizon 2020 è il più importante programma di finanziamento per la ricerca e l’innovazione europea. I fondi sono destinati a progetti di ricerca volti all’innovazione scientifica e tecnologica, con una forte incidenza sulla vita dei cittadini europei. Il programma Horizon 2020 sostiene l’accesso aperto ed è diventato strumento standard di disseminazione della produzione scientifica. In Horizon l'accesso aperto come modalità di pubblicazione è obbligatorio.

Open Science

Se Open Access rappresenta l’accesso aperto ai risultati della ricerca, Open Science estende la pubblicazione aperta a tutto il ciclo di vita dei dati a partire dal progetto. I dati sono infatti la materia prima della ricerca e si compongono anche di immagini, testi, simboli, numeri e suoni. Per questo motivo, la Scienza Aperta rappresenta un vero e proprio cambio di prospettiva nella ricerca scientifica.

Per approfondire: Open Science: Co-Scienza della ricerca libera, della progettazione e dell’innovazione - Università degli studi dell’Insubria

Progetti a supporto di Open Access

Al fine di supportare la diffusione di Open Access, sono nati molti progetti di rilevanza internazionale. Di seguito un elenco dei principali:

Per approfondire: Open Access: cosa, quando, dove, come e perché dell’accesso aperto - Università degli Studi dell’insubria

Consigli di lettura: INFN Gruppo di lavoro su Plan S  Plan S: dai principi all’implementazione di Stefano Bianco - 2020 (presentazione  in formato PDF) https://home.infn.it/it/open-access

 

iRINSUBRIA - l'Archivio Istituzionale della Ricerca dell'Università degli studi dell'Insubria